Idee Creative

Curarsi con le erbe: ecco alcuni rimedi naturali

Nell'articolo di oggi vediamo come curarsi con le erbe utilizzando semplici rimedi naturali e di facile reperibilitĂ 

Fin dall'antichità vengono usate erbe o rimedi naturali per curare le più svariate malattie e disturbi, in questo articolo vi segnaliamo le proprietà benefiche di alcune erbe e fiori. Ovviamente rimane la "regola" generale di consultare un medico qualora il vostro disturbo continui, ma in caso di semplici "acciacchi" (magari stagionali) queste soluzioni fanno al caso vostro. Alcune sono anche utili in autunno/inverno proprio per prevenire i disturbi classici di queste stagioni.

Curarsi con la salvia

15058087167796-Salvia.jpg

La pianta è conosciuta fin dall’antichità per le sue proprietà salutari, ciò che spiega il suo nome, proveniente da “salvus” che significa appunto “sano”.

I Galli, in particolare, ritenevano che la salvia avesse la capacità di guarire tutte le malattie e che agisse efficacemente da “deterrente” contro febbre e tosse. Alcuni addirittura credevano che avesse il potere di resuscitare i morti e per questo veniva anche utilizzata nella preparazione di riti magici. I Romani la consideravano una pianta sacra tanto che esisteva un vero e proprio rito per la raccolta (che spettava a pochi eletti), i quali dovevano addirittura indossare un abbigliamento particolare dopo aver compiuto sacrifici. I cinesi ritenevano che la salvia fosse in grado di “regalare” la longevità: nel XVII secolo, un cesto di foglie di salvia veniva scambiata dai mercanti olandesi con tre cesti di tè. Nella medicina popolare, già nel Medioevo, veniva usata come cicatrizzante sulle ferite e piaghe difficili da rimarginare.

Insomma tutti ne parlano bene ma cosa cura? Grazie all'estratto delle sue foglie ha proprietà antinfiammatorie, balsamiche e digestive. Viene usato molto spesso anche per aiutare il naturale processo di cicatrizzazione dopo una ferita. 

In ambito cosmesi la salvia è molto usata nei dentifrici, tanto che basta passarsi una foglia tra i denti per ottenere da subito un effetto sbiancante. Grazie alle sue proprietà viene usato anche per detergere ed eliminare i rossori o macchie della pelle.

Curarsi con la malva

15058087143859-Malva.jpg

La malva è una pianta ricca di vitamina A, vitamina C, vitamina B1 e vitamina E. Troviamo inoltre il carotene, l’acido caffeico, clorogeico, cumaico, potassio, tannini, flavonoidi. E' particolarmente indicata per reffreddore, ma, grazie alla sua azione antinfiammatoria è indicato anche per disturbi gastro-intestinali come colon irritabile o diarrea.

Curarsi con il tarassaco

15058087133703-Tarassaco.jpg

Il tarassaco ha essenzialmente un effetto diuretico, digestivo, e depurativo (sopratutto per il fegato). Viene usato sopratutto sotto forma di decotti e tisane usandone le foglie, ma in certi casi troverete in erboristeria anche le radici, più costose ma con maggiore quantità di principio attivo.

Curarsi con l'echinacea

15058087192681-echinacea.jpg

La parte più preziosa dell’echinacea è la sua radice, ricca di polisaccaridi, flavonoidi, acido cicorico e oli essenziali che conferiscono alla pianta spiccate proprietà immunostimolanti, antibiotiche, antinfiammatorie  e antibatteriche. L'echinacea è usata molto spesso anche in alcuni medicinali per le proprie caratteristiche antibatteriche pertanto è forse il rimedio più "famoso" e conosciuto al pubblico. Assumerlo con dosi moderate aiuta ad aumentare le proprie difese immunitarie sopratutto in caso di stress o cambi climatici.

Curarsi con il ginseng

Da sempre il ricostituente per eccellenza.  Oltre che tonificante naturale portentoso,  aiuta il rilascio di ACTH, un ormone che facilita la liberazione di cortisolo, detto anche ‘ormone dello stress’, che a sua volta stimola e migliora le difese immunitarie.

Esistono diversi tipi di ginseng (magari provatene alcuni per vedere quale ha più effetto su di voi), in generale tutti hanno più o meno gli stessi effetti e sono utili in caso di stanchezza frequente causato da stress, clima etc. 

Come curarsi con il limone

1505808716893-limone.jpg

Il limone ha da sempre proprietà benefiche (sopratutto antibatteriche), se preso insieme al miele diventa un vero rimedio naturale per il raffreddore, tosse e mal di gola. Tempo fa c'era stato anche un test secondo cui bere tutte le mattine un decotto di miele e limone previene l'insorgere di moltissime malattie (non solo stagionali). A questo indirizzo trovate una news se volete approfondire. Bevanda miracolosa o no, vi consiglio di provarla.

Curarsi con la rosa canina

15058087182588-rosa-canina.jpg

Elisir di benessere fin dall'antichità, è ricchissima di vitamina C  e assumibile in apposite preparazioni per tisane e infusi. Ideale per prevenire l'insorgere di malattie stagionali.

Curarsi con il rafano

15058087152314-rafano.jpg

Meno conosciuto dalla massa, ma  il rafano è pianta officinale molto utilizzata contro il catarro e le malattie a carico dell’apparato respiratorio.

Curarsi con la bava di lumaca

1505808727721-Lumaca.jpg

Soffrite di acne? probabilmente non ci crederete ma la bava di lumaca è praticamente il migliore toccasana che potreste usare, sopratutto in pubertà, per non segnare la pelle con i segni tipici dell'acne. Questo grazie al suo effetto altamente cicattrizzante, antibatterico ma allo stesso tempo delicato sulla pelle (non la infiamma). In farmacia troverete alcune creme che contengono bava di lumaca, se soffrite di acne vi invito a provare!

Acquista siero bava di lumaca contro l'acne

Vuoi segnalare altre erbe ? Commenta qui sotto!

Scopri le altre idee creative di ThinkMood!

Continuando la navigazione accetti la politica Cookie e Advertising del sito.